caricamento

Manovra, Mandelli: Forza Italia è contro, a prescindere dalla Lega


Roma, 6 ott.

(LaPresse) -
"Abbiamo una nota di aggiornamento al Def veramente sciatta, confusa e per certi aspetti vaga, perché rimanda a diecimila collegati le cose da fare e perché nasconde la polvere sotto al tappeto.

La discesa del rapporto deficit/Pil, così come l'ha prevista il governo, è possibile solo perché nei prossimi anni non applicheremo le clausole salvaguardia.

Si fregano gli italiani dicendogli che succederà quello che non può succedere, a meno che non si arrivi all'aumento dell'Iva.

È questo il loro segreto per far tornare i conti in tre giorni".

Così il deputato di Forza Italia Andrea Mandelli, intervenendo a "#IdeeItalia.

La voce del Paese", la convention azzurra organizzata da Mariastella Gelmini, in corso a Milano.

"Siamo governati da una volontà stalinista di portare il Paese indietro di cento anni, di farlo piombare nell'oscurantismo -
ha aggiunto -
e di non dare una possibilità di felicità.

Forza Italia è nemica di questa manovra, Lega sì o Lega no".

"In Commissione Bilancio abbiamo già messo molte volte in difficoltà la maggioranza, anche perché non c'è mai una risposta da nessun rappresentante del governo, e questo è deprimente", ha proseguito Mandelli.

"Da domani, al di là di impegnarci ad informare di questa sciatteria nella produzione normativa tutti i cittadini, penseremo di sottoporre un disegno diverso.

Non si possono differire i problemi al futuro, manca fiducia e senza fiducia non si va da nessuna parte, perché un Paese è sano se viene stimolato nella maniera migliore", ha concluso.