caricamento

Manovra: Mandelli (FI), con bonus e clausole regna incertezza


(AGI) -
Roma, 7 nov.

-
""La politica economica delle una tantum in entrata, dei bonus in uscita, dei problemi rinviati e del debito pubblico sfrenato non e' in grado di dare alcuna certezza sul futuro.

Non ne hanno le imprese ne' i cittadini e i professionisti"", afferma il senatore FI Andrea Mandelli, vicepresidente della commissione Bilancio, commentando l'audizione di Banca d'Italia sulla manovra.

""Gli oltre 50 miliardi di clausole di salvaguardia sono un'ipoteca sulla crescita e sui margini di manovra del prossimo esecutivo.

Di piu': tra le pieghe della manovra ci sono molte poste e diverse misure che non convincono, basti pensare allo split payment o alla diminuzione delle detrazioni fiscali sulla riqualificazione energetica.

Dicono di diminuire le tasse, ma poi si chiede sempre ai cittadini di metter mano al portafogli.

Per questo Forza Italia individuera' nel programma la questione fiscale come priorita' di governo"", conclude.

(AGI) Bal 071337 NOV 17 NNNN