caricamento

DL DIGNITÀ, MANDELLI (FI): A RISCHIO CENTINAIA MIGLIAIA POSTI LAVORO


9Colonne) Roma, 30 lug - "Il dl dignità approda in Aula senza che il governo abbia detto con chiarezza agli italiani quanti posti di lavoro verranno persi a causa delle nuove norme. I famosi ottantamila tagli in dieci anni indicati dalla relazione tecnica, infatti, sono l'effetto di una sola delle novità introdotte, ossia la riduzione della durata massima dei contratti a termine da 36 a 24 mesi". Lo dichiara il deputato e capogruppo di Forza Italia in Commissione Bilancio alla Camera Andrea Mandelli. "Nonostante le mie numerose sollecitazioni in Commissione Bilancio - prosegue - l'esecutivo continua invece a non dare risposte sull'impatto della riduzione a 12 mesi dei contratti di lavoro a tempo senza causale. Quanti di questi contratti non verranno rinnovati dopo i 12 mesi? E' evidente che gli effetti numerici della nuova disciplina saranno largamente superiori a quelli stimati e potrebbero riguardare centinaia di migliaia di lavoratori. In pratica, si usa la decretazione d'urgenza per ridurre l'occupazione, aumentare il turn over tra i lavoratori e, di conseguenza, far crescere la precarietà. Che è l'esatto contrario di ciò che si propaganda", conclude. (red)